Newwave Media srl

LA PIU' ANTICA DELLE CITTA' IMPERIALI

FES (o FEZ)

Che cosa non devi assolutamente perdere ...

Prenota ora

La più antica delle città imperiali

Fes, città imperiale, capitale della spiritualità.

E’ a partire dall’anno 700 che le varie dinastie susseguitesi – gli Almoravidi e Almohadi, Merinidi e Idrisidi – hanno iniziato a costruire Palazzi degni di nota, moschee, mura di cinta, residenze imperiali … anche se la storia del Marocco esisteva ancor prima.

A Fes (o Fez, la troverete scritta nei due differenti modi), la storia la si respira ad ogni passo, ad ogni angolo, ogni suo singolo ciottolo racconta il passato di questa meravigliosa città. Non a caso è stata dichiarata “Patrimonio dell’Umanità” dall’Unesco, il cui intervento ha permesso di recuperare il centro storico.

Fes, situata a nord-est del Marocco, conta più di 1.000.000 di abitanti, distribuiti tra la medina (Fes el-Bali), Fes el-Jedid e la città nuova.

Questa città incarna appieno la storia del Marocco e da sempre viene considerata la Capitale spirituale e religiosa (la sua storia nasce infatti dall’unione di due antiche città che accolsero i musulmani espulsi da Cordova e da profughi provenienti dalla Tunisia).

L’architettura più diffusa è quella arabo-andalusa e la si può scoprire “perdendosi” tra gli innumerevoli vicoli. Per trovare la “retta via” vengono in aiuto i cartelli tematici posti all’interno della medina, diversificati con 3 differenti colori, abbiamo quindi: il circuito “mura e bastioni”, il circuito “quartiere andaluso” ed il circuito “Fes el-Jedid” dove incontriamo il Palazzo reale Dar-el-Makhzen ed il quartiere ebraico (mellah).

Il quartiere ebraico lo si incontra in molte delle città in Marocco, perché il paese è sempre stato molto ospitale nei confronti di chi cercava rifugio.

Fes el-Bali è il quartiere più antico e, come detto racchiude la medina, dichiarata patrimonio dell’Unesco nel 1983 e in virtù della sua estensione, nonché del numero di abitanti (oltre 150.000), può essere considerata la più grande isola pedonale del mondo!

Tra i monumenti più attraenti certamente le Mederse, ovvero le scuole coraniche, ed in particolare la Medersa Bou Inania, la più grande e sontuosa fatta costruire dai Merinidi (1350 – 1355 d.c.) e la Medersa Karouine (859 d.c.) annessa all’omonima università, la più antica del mondo fra quelle ad oggi attive.

Un altro simbolo della città di Fes sono le concerie, dove si lavorano pelli di mucca, capra (utilizzata soprattutto per le copertine dei libri) e cammello. A proposito delle concerie: all’ingresso vi verrà distribuito un rametto di foglie di menta … non gettatelo, dopo pochi passi ne scoprirete la ragione

La principale attrazione di Fes è la Medina di Fes el-Bali, un dedalo di viuzze strette, percorse dai fassi (gli abitanti di Fes), dai turisti e dagli asini e muli che sono ancora oggi il principale mezzo di trasporto!

E allora partiamo per questa “visita virtuale” dei luoghi più belli di Fes:

FONDOUK EL-NEJJARINE

Il funduq è un caravanserraglio e serviva per fornire cibo, alloggio e riposo ai commercianti di beni di lusso provenienti dall’interno del Marocco. Venne costruito nel XVIII secolo, è stato dichiarato monumento storico nel 1916 e fa parte del Patrimonio dell’Umanità dell’Unesco. All’interno dell’edificio è ospitato il Museo del legno.

MOSCHEA KARAOUIYINE E UNIVERSITA’

Questa moschea fu fondata nell’859 ed è una delle più antiche di tutto il mondo musulmano occidentale. Fu anche la prima università in Marocco, frequentata dagli eruditi del tempo e persino dal papa Silvestro II. Ancora oggi è considerata uno dei principali centri spirituali ed intellettuali dell’islam ed è ancora la sede dell’università islamica di Fes. Può ospitare fino a 20.000 persone in preghiera. L’ingresso alla moschea è vietato ai non musulmani.

MEDERSA EL-ATTARINE

La Medersa el-Attarine (la medersa degli spezieri), si trova nel quartiere Karaouiyine ed è considerata una delle meraviglie dell’architettura moresca. Fu costruita tra il 1323 ed il 1325 ed ha tutte le caratteristiche di una scuola islamica medievale.

MEDERSA BOU INANIA

E’ universalmente considerata la più bella scuola coranica di Fes. Venne costruita tra il 1350 e il 1357. Al suo interno racchiude una vera e propria moschea con tanto di minareto. E’ uno dei pochi edifici religiosi islamici del paese ad essere aperto ai non musulmani.

MEDINA FES EL-BALI

Questa parte della città ha mantenuto quasi intatto il suo aspetto durante tutto l’ultimo millennio, grazie alla presenza delle colline che hanno impedito l’espansione incontrollata. In questo labirinto di viuzze, piazzette e suk, vivono circa 156.000 abitanti. L’accesso alla medina è attraverso Bab Bou Jeloud e qualunque direzione si prenda, si converge a Place an-Nejjarine. Per orientarsi all’interno della Medina, è possibile seguire i percorsi guidati indicati con diversi colori, in alto sulle mura degli edifici.

@credit: Mauricio Levy Testa

LE CONCERIE DI FES

Le concerie sono certamente una delle attrazioni più famose della città … nonostante il cattivo odore ad accogliere i tanti visitatori. Di norma non è possibile aggirarsi tra le vasche di tintura, ma sono tanti i punti dai quali è possibile osservare il lavoro che viene svolto per trasformare le pelli in oggetti finiti (tutti i negozio di pellame vi offriranno questa possibilità). Al mattino presto le vasche sono ancora piene dei colori della tintura.

Nonostante l’aspetto turistico, è possibile acquistare ottimi prodotti ad un buon prezzo.

 

@credit: Mauricio Levy Testa
Prenota ora

Utilizzando questo sito web si acconsente all'utilizzo di cookies in conformità alla nostra politica sui cookies   Ok